PrintFriendly

1. Con questa Domenica la Chiesa inizia il suo cammino di Avvento e inizio del nuovo anno liturgico (anno C). Accogliamo con gioia il dono del Tempo della Speranza e della diretta preparazione al Natale di Gesù.

2. LA MICROREALIZZAZIONE di quest’anno, organizzata da parte della nostra “CARITAS”, si riferisce all’opera salesiana di Stara Zagora in Bulgaria, dove i Salesiani costruiscono un centro educativo – pastorale per i bambini e per le famiglie Rom. Ogni gesto concreto dell’aiuto sarà accolto con grande riconoscenza. Dio ricompensi i donatori con la sua abbondante benedizione.

3. Invitiamo alla partecipazione alla Novena all’IMMACOLATA (29.11-7.12 ) e Novena al NATALE (16-24.12).

a. La Novena all’Immacolata sarà vissuta in chiesa insieme alla Messa alle ore 17.30 ed accompagnata con la recita del Rosario alle ore 17.00. I ragazzi sono invitati alla partecipazione online (tramite ZOOM). Le informazioni concrete forniscono i catechisti.

b. La Novena al Natale sarà vissuta nella chiesa di san Tommaso alle ore 17.00 (a san Paolo alle 16.30) e seguita poi con la Messa alle 17.30 (a san Paolo alle 17.00).

4. Il 3 dicembre ricorre il Primo Venerdì del mese. Alle ore 20.30 sarà esposto il Santissimo Sacramento e aperta un’ora di adorazione privata con la possibilità delle confessioni.

5. Come sappiamo, da alcune settimane siamo in fase di discernimento e della ricerca delle nuove modalità della vita parrocchiale. In questa direzione va lo sforzo di tutte le nostre commissioni e gruppi parrocchiali. Sono molto grato all’attiva ricerca della nuova qualità parrocchiale.

a. In questo contesto informo, tra l’altro, che si sono conclusi gli incontri con la comunità di San Paolo convocati per dare l’ascolto ai parrocchiani, vedere insieme le nuove sfide e impostare la nuova gestione di questa parte della nostra parrocchia. Ringrazio vivamente le persone che hanno dedicato il loro interesse e tempo.

b. Sorprendentemente per me, dagli incontri è uscito poco nuovo e concreto. Sinceramente parlando, aspettavo molto di più. Oggi non bastano più le sole lamentele, tutti viviamo i momenti delicati. Bisogna prendere la situazione sempre di più nelle proprie mani attraverso la corresponsabilità condivisa. Nonostante tutto, rimango ottimista allo sviluppo in futuro.

c. Rispettando la situazione vi informo che la vita parrocchiale si svilupperà con le modalità e ritmi finora esistenti. Forse in futuro la situazione maturerà e aprirà le nuove opportunità. Dobbiamo avere la speranza per infiammare costantemente l’entusiasmo parrocchiale. La parrocchia siamo tutti insieme.

d. Le stesse aspettative sono attuali in tutti gli altri settori della nostra parrocchia.

6. Augurando a tutti voi, carissimi, un buon cammino di Avvento resto con sacerdotale benedizione.

don Tadeusz RozmusParroco