PrintFriendly

​Ciao a tutti ! Questa settimana, come potete vedere dal calendario allegato, sono pochi gli appuntamenti che i gruppi parrocchiali hanno comunicato.

C’è, però, l’incontro del Consiglio Pastorale parrocchiale, un appuntamento nel quale il Parroco incontra i membri eletti dalla comunità cristiana di Castel Gandolfo per verificare il cammino fatto sin qui e pianificare, nella volontà di Dio, il cammino da fare in Quaresima e nel Tempo di Pasqua.

Sarebbe bello che tutta la comunità pregasse per questo incontro, come facevano i primi cristiani, certi che le scelte pastorali per una missione efficace sul territorio della nostra Parrocchia non vengono dalla mente di qualcuno più bravo degli altri, ma sono frutto delle ispirazioni che lo Spirito infonde in chi è stato chiamato a guidare e ad animare la comunità.

Vogliamo lasciarvi, come riflessione per la settimana entrante, le parole che papa Francesco ha detto durante l’omelia della S. Messa a Santa Marta lo scorso 10 febbraio​​. Lasciamoci provocare …

“Quando noi celebriamo la Messa, noi non facciamo una rappresentazione dell’Ultima Cena: no, non è una rappresentazione. E’ un’altra cosa: è proprio l’Ultima Cena. E’ proprio vivere un’altra volta la Passione e la morte redentrice del Signore. E’ una teofania: il Signore si fa presente sull’altare per essere offerto al Padre per la salvezza del mondo.

Noi sentiamo o diciamo: ‘Ma, io non posso, adesso, devo andare a Messa, devo andare a sentire Messa’. La Messa non si ‘sente’, si partecipa, e si partecipa in questa teofania, in questo mistero della presenza del Signore tra noi”.

“La liturgia è proprio entrare nel mistero di Dio, lasciarsi portare al mistero ed essere nel mistero. Per esempio, io sono sicuro che tutti voi venite qui per entrare nel mistero; però, forse qualcuno dice: ‘Ah, io devo andare a Messa a Santa Marta perché nella gita turistica di Roma c’è andare a visitare il Papa a Santa Marta, tutte le mattine: è un posto turistico, no?’ (ride).

Tutti voi venite qui, noi ci riuniamo qui per entrare nel mistero: è questa la liturgia. E’ il tempo di Dio, è lo spazio di Dio, è la nube di Dio che ci avvolge tutti”. “Ci farà bene oggi chiedere al Signore che dia a tutti noi questo ‘senso del sacro’, questo senso che ci fa capire che una cosa è pregare a casa, pregare in chiesa, pregare il Rosario, pregare tante belle preghiere, fare la Via Crucis, tante cose belle, leggere la Bibbia … e un’altra cosa è la celebrazione eucaristica.

Nella celebrazione entriamo nel mistero di Dio, in quella strada che noi non possiamo controllare: soltanto è Lui l’Unico, Lui la gloria, Lui è il potere, Lui è tutto.

Chiediamo questa grazia: che il Signore ci insegni ad entrare nel mistero di Dio” ​​(​Papa Francesco, omelia Santa Marta, 10 febbraio 2014)​

Buona settimana a tutti dal Parroco e dal Coordinamento parrocchiale

Leggi il calendario settimanale