PrintFriendly

Carissima/o,

l’invito a prendersi un po’ di tempo per pensare e… rispondere alla domanda: «Che cosa conosci di Gesù?» e «Chi è per te Gesù?» ha avuto dei risultati imprevisti!

Oltre le risposte dei ragazzi di terza media, che hai letto (?!?!) c’è stata una risposta, immediata e interessante, di un giovane animatore che “naviga in internet”:

«Caro don Maggi, vuoi sapere cosa pensano i giovani di Gesù? Guarda questo videoChi è per te Gesù?” (oratoriocasaglia). È stato girato di notte, in più città, anche all’estero, quando i giovani se ne vanno per il corso. Non è molto luminoso, ma, per me, rispecchia bene il mondo di noi giovani. Ti invito a vederlo!

Sappi, caro don,  che dopo aver ascoltato le varie risposte, mi sono chiesto, con molto realismo: Ma… questi giovani, che hanno risposto all’intervista, non hanno fatto tutti il catechismo di prima Comunione?  Non hanno ricevuto tutti la Cresima, dopo un periodo di due o tre anni di preparazione?»

L’ho visto e ascoltato con attenzione (per ben tre volte!).

Poi ho acceso la televisione e ho visto i servizi su quanto è capitato a Roma sabato 15 ottobre e ho letto alcune pagine di Avvenire.

Un comunicato stimolante: «Due scene sono davanti ai nostri occhi in un giorno di profonda tristezza, quasi di lutto, per tutti i giovani italiani: il furgone dei carabinieri dato alle fiamme con inusitata e compiaciuta violenza, e la statu di Maria fatta a pezzi tra lo scherno di pochi e tra l’incredulità di molti».

Un commento critico: «Arrivare anche a fare i conti con i nostri errori di adulti, con la superficialità, a volte con l’indifferenza, con cui abbiamo affrontato l’emergenza giovanile. Per crescere serve certo il coraggio dell’autocritica. E capire che non possiamo affrontare la crisi scaricandone sui giovani l’intero costo».

Guardando una foto ho notato dieci giovani schierati: nove con il casco e il volto coperto, una ragazza con il volto visibile!

Alle domande, riportate sopra, ho aggiunto: «Ma… questi giovani, a scuola, dalle elementari fino al liceo, non hanno avuto, anche, ogni settimana, per ben 13 anni, un incontro con un insegnante di religione cattolica?»

Tu, cosa ne dici? Cosa c’è che non va? Nella presentazione del video “Testimoni di Dio” per la Giornata Missionaria Mondiale 2011 leggiamo

«Lezione preziosissima per tutti, – ieri come oggi – è quell’affermazione di Papa Paolo VI: “L’uomo contemporaneo (soprattutto il giovane!) ascolta più volentieri i testimoni che i maestri, o, se ascolta i maestri, lo fa perché sono dei testimoni”».

Che te ne pare? Cosa pensi che si debba fare?

Chi è per te Gesù?

E tu che avresti risposto? Interviste per la strada, a Roma. Bellissimo video a cura del Settore Giovani dell’Azione Cattolica Italiana.