PrintFriendly

In occasione della celebrazione della Festa dell’Assunta, il Papa Benedetto XVI ha celebrato la S. Messa nella Parrocchia Pontificia di San Tommaso da Villanova in Castel Gandolfo. Per l’occasione il Parroco don Pietro Diletti ha rivolto al Papa il seguente discorso di accoglienza:

                      Santità,

Grazie di cuore per la sua  rinnovata presenza in mezzo a noi. Speriamo vivamente  che il suo soggiorno a Castel Gandolfo  le rechi conforto e grandi benefici Noi  crediamo e siamo convinti che anche se è venuto a riposarsi un po’ ( Gesù invita caldamente i suoi Discepoli:” Venite in disparte, in un luogo solitario e riposatevi un po’)  nella sua persona è Cristo che viene in mezzo a noi per aiutarci, confortarci e guidarci sulla via del Vangelo.

Grazie in particolare  per la sua presenza  nella nostra parrocchia pontificia di san Tommaso da Villanova. E’ la prima volta che mi trovo a rivolgerle  la parola in questa chiesa riportata al suo originario splendore, in occasione della solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, segno di sicura speranza e consolazione. Al mio arrivo ho trovato una comunità parrocchiale,  molto ricettiva e disponibile a una nuova evangelizzazione, più intensa e coinvolgente, e a puntare sempre più e sempre meglio alla misura alta della vita cristiana. In particolare i ragazzi  e i giovani attraverso la catechesi e le attività oratoriale vogliono costruire il loro futuro di buoni cristiani e onesti cittadini, aiutati dai catechisti  e  dagli animatori qui presenti, e dai Salesiani (e la presenza del nostro Rettor Maggiore lo vuole sottolineare) che nel nome di Don Bosco e del suo metodo preventivo, in questo momento di emergenza educativa, desiderano indicare loro, attraverso una pastorale integrata, la  via maestra per realizzare in pienezza  la loro vita. Per questo stiamo lavorando, tutti insieme, al progetto pastorale. L’Assemblea parrocchiale che si svolgerà in Novembre segnerà l’inizio di un cammino pastorale con  nuove strategie educative per poter arrivare a tutti i  ragazzi e giovani  della nostra parrocchia. La visita straordinaria del Delegato del Rettor Maggiore e la visita pastorale del nostro Vescovo hanno contribuito a farci dare un colpo d’ala e un sussulto di speranza. L’accompagniamo con la preghiera in questi giorni in cui si troverà in mezzo a tanti giovani per la giornata mondiale della gioventù perché, attraverso la sua persona, possano fare un incontro esperienziale con il Signore.

Grazie di nuovo, Santità, anche per la cordialità, l’ affetto e  le attenzioni che continuerà a riservarci. Il Signore Gesù, Buon Pastore l’accompagni sempre e benedica  il suo prezioso e infaticabile lavoro apostolico.